1. Brufoli

Skin Purging: auto depurazione della pelle

Skin Purging

Skin Purging: cosa è

Hai mai sofferto di brufoli e punti neri extra dopo un trattamento esfoliante che prometteva pelle liscissima e zero imperfezioni?
Se anche a te è capitato uno scenario simile, ovvero di avere più brufoli dopo un trattamento che in realtà aveva lo scopo di eliminarli, in questo articolo ti spieghiamo cosa sta succedendo alla tua pelle, e perchè ha questa reazione.
Si tratta del fenomeno dello Skin Purging, che letteralmente significa “pelle che spurga”, ovvero i trattamenti esfolianti innescano un processo che porta a buttare fuori, molto più velocemente, sebo e impurità in eccesso, che stavano sotto la tue pelle e che prima o poi sarebbero uscite.
Quindi la prima cosa da sapere, è che quei brufoli stavano già sotto la tua pelle, e non sono venuti fuori  a causa dell’uso del cosmetico, infatti, per venir fuori ed essere visibile un brufolo ci impiega fino a 10 settimane.

Perché si verifica il fenomeno dello skin purging?

Skin purging

Gli esfolianti velocizzano il turnover cellulare attraverso l’eliminazione delle cellule superficiali cutanee morte.
Per questo motivo, l’intero ciclo di rigenerazione cellulare cutanea viene accelerato, mostrandoti un rush di brufoli e imperfezioni sulla tua pelle.
Lo Skin Purging è una situazione in cui la pelle reagisce a un ingrediente attivo che ottimizza il turnover delle cellule, come ad esempio l’acido salicilico.
Avviene soprattutto quando nella propria skincare si inizia a far uso di ingredienti naturali, perchè è come se la pelle iniziasse a fare una “cura detox”, dagli ingredienti chimici contenuti nei prodotti più commerciali.
Si può soffrire di Skin Purging anche quando si cambia un prodotto all’interno della propria beauty routine o durante i cambi di stagione, quando i livelli di temperatura e di umidità variano sensibilmente.
Lo Skin Purging è un processo temporaneo, ma il tempo necessario affinché la pelle smetta di spurgarsi può variare da persona a persona.
Solitamente basta un ciclo regolare di turnover cutaneo, pari a quattro/cinque settimane, affinché il fenomeno termini.
Se dopo due/tre mesi di utilizzo la pelle continua a manifestare ancora questo processo, bisogna abbandonare l’utilizzo del prodotto e consultare il dermatologo.
Questo può capitare anche se il prodotto è molto buono, infatti, non tutti i prodotti sono adatti per tutte le persone, trovare il prodotto giusto è come trovare l’anima gemella!
Tieni a mente, però, che 9 volte su 10 il fenomeno si presenta come naturale tentativo della pelle di purificarsi, liberandosi delle impurità sia profonde che superficiali, per arrivare ad un nuovo stato di equilibrio della produzione di sebo e una pelle finalmente libera da brufoli e imperfezioni.
Perciò non ti preoccupare, è una reazione normale della pelle.
Skin Purging

Differenza tra Skin Purging e irritazioni dovute al prodotto

Quando si tratta di Skin Purging vedrai sulla tua pelle dei normali brufoli, quando si tratta di irritazioni dovute al prodotto noterai un “imperfezione” molto diversa.
Si tratta di mini bollicine rosse, senza pus, ravvicinate tra loro e in diverse parti del viso, a contrario dello Skin Purging che invece avviene nei soliti punti dove ti vengono i brufoli ( principalmente nella zona T, fronte naso e mento).
Se noterai quindi la comparsa di nuovi  pori ostruiti, irritazione cutanea che si intensifica , prurito, fastidio e nuove eruzioni, sicuramente si tratta di una reazione allergica o di sensibilità al prodotto o di intolleranza a qualche ingrediente (anche se naturale).

Cosa non fare in caso di Skin Purging

skin purging

Per non trasformare un fenomeno “normale” della pelle, in un’infiammazione ancora più grande NON devi:
  • Tormentare il viso con le mani
  • Smettere di usare il prodotto esfoliante, perché aiuta la guarigione (anche se inizialmente non sembra)
  • Utilizzare detergenti aggressivi con la speranza di ridurre le impurità. Con questo tipo di approccio si avrebbe solo l’effetto contrario, favorendo l’insorgenza di ulteriori processi infiammatori e aumentando la produzione di sebo
  • Evitare l’utilizzo di scrub, anzi aiutano ancora di più il rinnovo cellulare
  • Introdurre più di un nuovo ingrediente attivo sul viso contemporaneamente
  • Fare uso di alcolici e cibi molto zuccherini o molto salati, che non farebbero altro che aumentare lo stato infiammatorio

Come prevenire o velocizzare il processo di guarigione definitiva da brufoli e imperfezioni

In caso di Skin Purging l’unica cosa da fare, nel mentre attendiamo che la pelle si depuri definitivamente, è continuare ad eseguire correttamente la nostra skincare, con prodotti naturali, delicati e rigorosamente indicati per pelle grasse, con tendenza a brufoli, imperfezioni e acne.
Sarà di fondamentale importanza privilegiare cosmetici a base di attivi lenitivi e idratanti, che allo stesso tempo non appesantiscono la pelle, ma regolano la naturale produzione di sebo.
Skin Purging
Noi di Eco Bio Boutique, abbiamo ideato il Set Skincare Anti Brufoli e Imperfezioni, l’arma completa per combattere immediatamente brufoli, acne, punti neri e comedoni e prevenire definitivamente la loro formazione in modo completo e profondo.
Studiato dai migliori professionisti per garantire un’efficacia totale in caso di pelle tendente a brufoli, imperfezioni, pori ostruiti e soprattutto consigliato in caso di Skin Purging, per accompagnare la tua pelle, nel processo di guarigione definitiva da brufoli e imperfezioni.
Per una pelle sana, luminosa e priva di inestetismi, non potrai più farne a meno!
Skincare Anti Brufoli E Imperfezioni
€94,00
Commenti a: Skin Purging: auto depurazione della pelle

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attach images - Only PNG, JPG, JPEG and GIF are supported.

Categorie

Leggi anche

Login

Welcome to Typer

Brief and amiable onboarding is the first thing a new user sees in the theme.
Join Typer
Registration is closed.